ANNO B: OMELIA PER LA DODICESIMA DOMENICA IN ORDINARIO. SOLENNITÀ DELLA NATIVITÀ DI SAN GIOVANNI BATTISTA


ANNO B: OMELIA PER LA DODICESIMA DOMENICA IN ORDINARIO. SOLENNITÀ DELLA NATIVITÀ DI SAN GIOVANNI BATTISTA

TEMA OMELIA: “Il bambino crebbe e divenne forte nello spirito, ed era nel deserto fino al giorno in cui apparve pubblicamente in Israele”. (Luca 1:80)

DA: Fr. Robert deLeon, CSC

 

OMELIA:

Luca 1: 57-66, 80

Il suo ingresso nelle loro vite fu sorprendente dopo lunghi anni trascorsi nelle terre selvagge che si ergevano su cavallette e miele selvatico, vestiti di pelo di cammello e cinti di una cintura di pelle. Quando finalmente Giovanni Battista entrò nella vita pubblica, fu davvero inquietante. Ancor più il suo messaggio: riforma le tue vite, perché uno più grande di me viene tra di voi. Mentre celebriamo oggi la nascita di Giovanni, sentiamo le parole di San Luca: “Il bambino crebbe e divenne forte nello spirito, ed era nel deserto fino al giorno in cui apparve pubblicamente in Israele”. (Luca 1:80)

Come Giovanni era per i suoi giorni, così nel nostro io vedo la sua riflessione in Papa Francesco. Quante volte le sue parole e le sue azioni sono state tanto inaspettate – persino sorprendenti – come quelle del Battista. Con il suo insistente messaggio di amare la misericordia prima di ogni altra cosa, Papa Francesco è venuto tra noi come da un deserto, richiamandoci a Cristo. Lascia che una storia di Catholic News Service ci porti nel cuore di Francis. Intitolato “‘Mio padre in paradiso’, chiede il papa ‘, condivido un estratto con te:

“Dopo aver circondato un enorme complesso residenziale in rovina alla periferia di Roma, papa Francesco ha avuto un incontro emotivo con i bambini del quartiere. Le sessioni di domande e risposte con i giovani sono una parte standard delle visite parrocchiali di Papa Francesco. E, nella parrocchia di San Paolo della Croce, c’erano le solite domande del tipo: “Come ti sentivi quando sei stato eletto papa?”

“Ma poi è stato il turno di Emanuele. Il ragazzo sorrise al papa mentre si avvicinava al microfono. Ma poi si bloccò. “Non posso farlo”, disse Emanuele. Un aiutante papale incoraggiò il ragazzo, ma continuava a dire: “Non posso”. “Vieni, vieni da me, Emanuele”, disse il papa. ‘Vieni e sussurra nel mio orecchio’ “. [L’aiutante] aiutò il ragazzo a salire sulla piattaforma dove sedeva il papa. Emanuele singhiozzava a quel punto, e papa Francesco lo avvolse in un grande abbraccio, accarezzandogli la testa e parlando a bassa voce. Con la testa che si toccava, il papa e il ragazzo parlarono in privato l’uno con l’altro prima che Emanuele tornasse al suo posto.

“Papa Francesco disse che aveva chiesto ad Emanuele se poteva condividere la domanda del ragazzo e il ragazzo era d’accordo. [Così Francis ha condiviso ciò che aveva detto.] “Poco tempo fa mio padre è morto. Era un non credente, ma aveva battezzato tutti e quattro i suoi figli. Era un brav’uomo. È papà in paradiso? ‘”

“‘Che bello sentire un figlio dire di suo padre, era buono’, disse il papa ai bambini. “Se quell’uomo è stato capace di fare i suoi figli così, allora è vero, era un brav’uomo. Era un brav’uomo. Quell’uomo non aveva il dono della fede, non era un credente, ma aveva battezzato i suoi figli. Ha avuto un buon cuore “, ha detto papa Francesco. “Dio è colui che dice chi va in paradiso”, ha spiegato il papa.

“Il prossimo passo nel rispondere alla domanda di Emanuele, disse, sarebbe pensare a come è Dio e, soprattutto, che tipo di cuore ha Dio. ‘Cosa ne pensi? Il cuore di un padre Dio ha il cuore di un papà. E con un papà che non era un credente, ma che battezzò i suoi figli e diede loro quel [dono eterno], pensi che Dio sarebbe in grado di lasciarlo lontano da se stesso? Dio abbandona i suoi figli? “Chiese il papa. “Dio abbandona i suoi figli quando sono buoni?”

“I bambini hanno urlato, ‘No'” “Ecco, Emanuele, questa è la risposta,” disse il papa al ragazzo. ‘Dio sicuramente era orgoglioso di tuo padre, perché è più facile come credente battezzare i tuoi figli che battezzarli quando non sei un credente. Sicuramente questo è piaciuto molto a Dio. ”

“Papa Francesco incoraggiò Emanuele a ‘parlare con tuo padre; prega tuo padre “. (Catholic News Service, 16 aprile 2018)

San Luca scrisse di Giovanni Battista che divenne forte nello spirito durante il suo tempo nel deserto. Prima di diventare papa, Jorge Bergoglio è cresciuto forte nella fede e nella visione servendo instancabilmente gli stessi poveri dell’Argentina. Dopo la sua elezione a papa, scelse il nome Francesco dopo il santo del 13 ° secolo che, rispondendo alla chiamata del cielo, si mise a ricostruire la chiesa di Cristo.

Facebook Comments